Travel

48h a Bangkok

20 Ottobre 2017

Una pazzia? No, una splendida opportunità, grazie ad una grande amica che di professione è hostess per la Swiss.
Partiamo in quattro amiche, due che fanno parte della crew di questo volo, altre due che se la godono comodamente sedute e rilassate, sorseggiando un bicchiere di champagne.

Un volo pieno di piacevoli emozioni, in un batter d’occhio ci ritroviamo dall’altra parte del mondo, nella città di Bangkok, un po’ stordite dal viaggio ci riposiamo un paio d’ore e poi via alla scoperta della capitale Thailandese.

Inizia il countdown e cominciamo la nostra avventura, come prima cosa non poteva mancare un massaggio rilassate, che rigenera il fisico dopo le ore di volo appena passate. Prendiamo lo skytrain che ci porta all MBK shopping center, dove mangiamo qualcosina e ci aggiriamo nei vari piani alla scoperta delle tipicità del posto. Poi la splendida idea di fare uno shampoo ai capelli, che si rivela una tortura più che un piacere!!
La serata la continuiamo con un aperitivo allo Skybar del Lebua Hotel (set del film una notte da Leoni), una vista magnifica sulla città che scintilla di luci e colori. Cena nel quartiere Asiatique, ma purtroppo a causa della tarda ora non possiamo approfittare dell’apertura dei vari bazar.

Il giorno dopo ci svegliamo belle pimpanti per sfruttare al massimo la giornata e completare il programma intenso stabilito. Cominciamo con il tragitto in barca sul Klong Sean Saep, raggiungiamo Panfa Leelard capolinea della tratta e da li prendiamo il Tuk Tuk che ci porta direttamente al Tempio del Buddha dormiente che visitiamo incantante dalla sua bellezza.
Affamate ci dirigiamo verso Koh San Road, il tragitto in Tuk Tuk questa volta è un pochino traumatizzante a causa dell’autista piuttosto esagitato, ma arriviamo sane e salve a destinazione. Dopo pranzo prendiamo il dessert da un ragazzo con la sua bancarella in strada, ed è qui che scopro il delizioso mango sticky rice !!
Prendiamo qualche souvenir dalle bancarelle locali e dopo un gustoso succo di frutta fresca ci concediamo un altro massaggio per alleggerire gambe e piedi.
Bene ora siamo pronte per la nostra ultima sera a Bangkok, ci aspettano ancora molte cose da fare dalla nostra check list.

Cariche di coraggio, passando davanti una bancarella di “prodotti locali”, ci fermiamo per ammirare (con un po’ di disgusto) i vari spiedini di insetti, non manca nulla, ma il nostro coraggio si limita ad assaggiare una larva, condita con tanto pepe per sovrastare il gusto. Bleah mi vengono i brividi ancora a pensarci, ma ragazzi, non si poteva non provare questa tipica usanza !! Per dimenticare lo snack appena assaggiato, ci sorseggiamo un cocktail di frutta e ruhm.
Pronte per la scoperta del quartiere a luci rosse ci spostiamo a PatPong, beh non è proprio quello che si è abituati a vedere, ma si sa che la realtà in questi paesi è anche questo. Una gaffe dopo l’altra ridiamo e scherziamo stupite dall’offerta di ogni show tipico della zona.

Si scatena un temporale e ci ripariamo dall’acqua in un ristorante, dopo cena rientriamo in Hotel e grazie al taxi che ci accompagna fino all’entrata non dobbiamo togliere le scarpe per camminare sui marciapiedi che nel giro di poco tempo si sono completamente allagati.

Soddisfatte dalla giornata redditizia ci sorseggiamo un bicchiere di champagne nella hall dell’Hotel prima di andare a dormire, il giorno dopo ci aspetta il viaggio di ritorno e la fine del nostro viaggio è ormai giunta.

Un buongiorno e un saluto alla crew che ci aspetta nella hall, prendiamo il pullman per l’aeroporto e ritorniamo in Ticino, godendoci ancora a pieni voti il volo del rientro, con vizzi e coccole riservate solo per noi.
Ragazzi credetemi, nella vita tutto è possibile !!

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Discover THAILAND – The White Pearl 4 Aprile 2018 at 16:51

    […] a Bangkok il tutto è stato dimenticato. La capitale io l’avevo in parte già vista (vedi articolo), lui non ne era particolarmente interessato, pertanto siamo rimasti solamente un giorno per […]

  • Leave a Reply